Stelle sul Liston 2021

Una trionfale sfilata di auto storiche del Concorso d’Eleganza Stelle sul Liston ha aperto il terzo appuntamento del Ville Venete Tour.

L’evento, patrocinato dalla Regione Veneto, si è svolto a Villa Farsetti di Santa Maria di Sala la sera del 15 luglio, in collaborazione con il talent show Bravissima, ideato e presentato da Valerio Merola, ben coadiuvato da Vittoria Castagnotto – nella foto col presidente del RIVS Rossano Nicoletto – di fronte alla vincitrice del Best in Show, una splendida e rarissima Maserati Sebring.


Bravissima, il primo talent show della televisione italiana, è arrivato alla trentesima edizione. Per questo motivo il suo ideatore ha deciso di organizzare un’edizione speciale, portando lo spettacolo in giro per l’Italia attraverso una kermesse itinerante. Dal 13 al 16 luglio si è svolto in quattro diverse Ville Venete, cha hanno prestato un lussuoso sfondo alle performance di giovani e talentuose ragazze del Nord Est.


Ad accompagnare la magnetica capacità di intrattenere il pubblico di Valerio c’era sul palco Vittoria Castagnotto, influencer e presentatrice televisiva, unitamente a Sandro Sartori, storico speaker di Stelle sul Liston. Vittoria, che ha partecipato a tutte le serate del Ville Venete Tour, anche ieri ha condotto con leggerezza e simpatia.


Ospiti d’onore della serata il Consigliere Regionale Stefano Valdegamberi e l’Assessore alla Cultura della Regione Veneto, Cristiano Corazzari. Era presente, inoltre, il padovano Rossano Nicoletto, presidente nazionale RIVS, che ha ricevuto numerosi elogi ed apprezzamenti per l’organizzazione della sfilata automobilistica. Quasi trenta automobili, tra modelli introvabili, pezzi unici e supercar da collezione, hanno sfilato per i viali della splendida Villa Veneta, per il piacere del numeroso pubblico che ne ha affollato i giardini. Presente anche Giuseppe Masetto, sovrintendente e responsabile di Villa Farsetti, che ha ricevuto il giusto tributo dei presenti.


A vincere il Concorso d’Eleganza l’Aston Martin DB4 prima serie del 1959 di Piero Galtarossa, che si è aggiudicata il Best in Show e la preziosa Silfide in vetro di Murano, simbolo della prestigiosa competizione. Galtarossa ha però dovuto condividere il primo premio con Roberto Olivato che ha presentato una superba Maserati Sebring, auto che ha catturato l’occhio esperto di Dino Cognolato, presidente di giuria, noto per essere uno dei restauratori più famosi ed apprezzati al mondo. Gli altri giurati erano l’esperto giornalista Bruno Vettore, il pittore di motor-art Massimo Beretta e un giusto tocco femminile dato da Lisa Trolese.


Da notare un particolare curioso; questa è stata la prima volta che il Best in Show di Stelle sul Liston è stato assegnato ex aequo, talmente tale e tanta era l’indecisione dei giudici che, nemmeno il giudizio esperto e severo del presidente di giuria, Cognolato, e nemmeno l’intervento mediatore del presidente RIVS, Nicoletto, sono riusciti a diradare. Ci si è quindi orientati per la salomonica decisione, che ha comunque soddisfatto i partecipanti e il numeroso pubblico presente, che hanno applaudito in egual misura entrambi i vincitori.

Presente alla serata anche una squadra di specialisti di MA-FRA presenti col marchio Labocosmetica, che grazie all’esperienza nel settore del car detailing di veicoli di lusso,
ha curato in loco l’estetica delle auto in esposizione, portando a brillare tutti i dettagli delle splendide carrozzerie. MA-FRA ha inoltre messo in palio un premio speciale per l’auto più lucente; premio che si è aggiudicata una Fiat 514 Spider del 1930, l’auto più anziana portata in gara dal bellunese Lorenzo Sommavilla.

Preziosa la presenza di ADMO Veneto, i cui volontari, con lo stand informativo, hanno sensibilizzato il pubblico presente verso le problematiche legate a leucemie e neoplasie, incentivando la donazione del midollo osseo.

Erano presenti le volontarie dell’associazione F. Pirola, capitanate dalla Dott. Lorena Santi, che hanno deliziato i presenti con le loro visite guidate dei fastosi interni di Villa Farsetti.

Insostituibile il sostegno dello sponsor GT Service, che ha messo a disposizione un ricco rinfresco di prodotti tipici locali per i partecipanti, curato da Giulia e Carolina de Il Languorino.

Ecco l’elenco definitivo dei premi di categoria:
– PREMIO ANNI 50:
Mercedes 220 S Coupè – 1958 – Angelo Di Lorenzo
– PREMIO ANNI 60:
Borgward Isabella – 1960 – Stefano Bovio
– PREMIO ANNI 70:
Lancia Flavia Zagato – 1965 – Basilio Mauro Perenzin
– PREMIO ANNI 80:
BMW Z1 – 1991 – Angelo Musumeci
– PREMIO YOUNGTIMER:
Ferrari Mondial T – 1990 – Federico Berion
– PREMIO ECCELLENZA ITALIANA:
Ferrari Testarossa – 1991 – Andrea Schenato
– PREMIO UN SECOLO DI STORIA E DESING AUTOMOBILISTICO (BEST OF SHOW):
Maserati Sebring – 1964 – Roberto Olivato
Aston Martin DB4 – 1960 – Piero Galtarossa
– PREMIO BEST OF GLOSS:
Fiat 514 Spider – 1930 – Lorenzo Sommavilla

Comments

Altre news

Comment