Rossano Nicoletto
Rossano Nicoletto

ROSSANO NICOLETTO è nato a Padova, città dove vive e risiede attualmente. La sua professione lo porta però spesso a girare l’Italia e l’Europa, per presenziare alle varie manifestazioni dedicate all’associazionismo o al motorismo storico. Dagli anni ’90 inizia così la gestione di alcuni centri sportivi, con l’obiettivo fondamentale di avvicinare i servizi delle associazioni ai bisogni delle persone, promuovendo la pratica sportiva amatoriale e valorizzandone il lato della sana competizione.

L’IMPEGNO NELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE

ACSI

Attualmente è Presidente Regionale Veneto (www.acsiveneto.it) e Consigliere Nazionale di ACSI Associazione Centri Sportivi Italiani, oltre a essere Presidente Nazionale di RIVS – Registro Italiano Veicoli Storici (www.rivs.it).
In ACSI ha ricoperto numerosi incarichi ed ha guidato il Comitato Veneto verso importanti traguardi.  Grazie alla propria esperienza nell’organizzazione di eventi sportivi e culturali, collabora con numerosi enti locali nello sviluppo di manifestazioni di livello nazionale e internazionale. Da sempre ha a cuore il recupero dei giovani che, troppo spesso, abbandonano l’attività sportiva agonistica prematuramente.
Impegnato in prima persona nel sociale e, a tal proposito, ha creato un apposito spazio all’interno del sito dell’associazione. Ha collaborato con ACSI per creare il settore Motorismo Storico Nazionale.

RIVS

Entusiasta della propria passione per i veicoli d’epoca – scintilla scoccata dall’amicizia con Mario Righini che a Modena lo introduce nel mondo appassionante della storia motoristica facendogli toccare con mano la sua collezione di veicoli d’epoca di ogni genere – Nicoletto inizia dapprima a restaurare auto in un piccolo garage assieme ad alcuni amici e quindi fonda GASP – Gruppo Automoto Storiche Patavium, Club che in breve diventa il primo degli oltre 60 Club Italiani che confluiscono in RIVS – Registro Italiano Veicoli Storici (www.rivs.it), associazione creata nel 1999 dallo stesso Rossano, con lo scopo di riunire, proteggere e promuovere il patrimonio di veicoli di interesse storico e collezionistico.
RIVS oggi è presente su tutto il territorio nazionale con circa 43.000 associati e più di 75.000 veicoli storici iscritti.

IMPEGNO POLITICO

Esperto conoscitore del motorismo storico in ogni suo aspetto, oggi Rossano Nicoletto si batte per liberalizzare il settore e per ottenere il riconoscimento Ministeriale di RIVS, col superamento dell’attuale situazione di sostanziale monopolio attraverso la proposta di modifica di alcuni commi della legge 342/2000 e dell’Art. 60 del CdS. Tale legge, oggi, non prevede il riconoscimento di altre realtà associative oltre ai soliti 5 registri (FMI, ASI, Storico Fiat, Lancia e Alfa Romeo), indipendentemente dalla loro presenza e consistenza territoriale.
Sotto la guida di Nicoletto, RIVS ha ottenuto il riconoscimento regionale in Piemonte, Umbria e Veneto, ed è in attesa del riconoscimento anche da parte di altre regioni.

OBIETTIVI

Sport e Motorismo Storico accessibili a tutti: questo è l’obiettivo principale che Nicoletto si è posto per il futuro e che sta perseguendo attivamente anche attraverso la sensibilizzazione dei media e degli Enti Politici ed Amministrativi.