Rossano Nicoletto - The Official Web Site»Veicoli storici»And the winner is… Provincia di Trento

And the winner is… Provincia di Trento

davide_contro_golia

E se Davide battesse Golia? L’ultima volta che avevo scritto di bollo e veicoli storici vi avevo salutato con questa domanda. Ebbene, come da tradizione (Bibbia docet), il piccolo Davide ha battuto il grande Golia.
Ha vinto Trento, come noi di RIVS avevamo ampiamente previsto un mese prima della sentenza, e lo ha fatto in forza di uno Statuto Speciale estremamente chiaro in fatto di tributi. Gli appassionati trentini possono tirare un sospiro di sollievo e possono farlo grazie all’Art. 73 dello Statuto della Provincia Autonoma che è giusto riportare per chiarezza.

La regione e le province hanno facoltà di istituire con leggi tributi propri in armonia con i principi del sistema tributario dello Stato, nelle materie di rispettiva competenza. Le tasse automobilistiche istituite con legge provinciale costituiscono tributi propri. (art. 73 comma 1)

È bene ricordare che tale riferimento non è invece presente nello Statuto della Regione Siciliana, quindi è bene che gli amici siciliani non si facciano troppe illusioni: anche se le vie della provvidenza e del diritto sono infinite, è improbabile che la Corte Costituzionale bocci nuovamente il ricorso del Governo. In ogni caso, come Presidente RIVS seguirò con attenzione anche questo dibattimento.
D’altra parte il presidente Grossi e il relatore Lattanzi – gli stessi delle pronunce contrarie a Veneto, Umbria e Basilicata – hanno espressamente fatto riferimento alle precedenti sentenze n. 242 e n. 199 del 2016, specificando chiaramente che il quid che differenzia Trento è il già citato articolo 73.

Chiudo con un pensiero campanilistico. A questo punto la Regione del Veneto si ritrova circondata da regioni che applicano le agevolazioni fiscali, senza poter far nulla per i propri cittadini: ma ne siamo proprio sicuri!?

In attesa dell’ultimo dibattimento tra Stato e Regione Sicilia, vi aggiorno sull’attuale situazione:

• Emilia Romagna: auto € 25,82 moto € 10,33
• Lombardia: auto € 30,00 moto € 20,00
• Trento: auto € 25,82 moto € 10,33
• Bolzano: 50% di sconto su tassa di proprietà
• Sicilia (sub judice): auto 20/29 e oltre 30 anni € 75,00 ; moto 20/29 anni e oltre 30 anni € 35,00.

Attenzione: su suggerimento dell’ASI, in Sicilia pagano il bollo anche le over 30, contrariamente a quanto avviene nelle altre 19 regioni, dove le over 30 sono esentate dal pagamento del bollo di circolazione.

Siamo felici per gli amici trentini, ma non credete anche voi che sia il caso di riconsiderare la situazione a livello nazionale?

 

Comments

Altre news

Comment